Vanità

E’ la sera del 27 aprile, oggi nel campo di Coppito c’è fermento, domani viene il Papa.

C’è amarezza, nessuno vorrebbe andare a fare servizio di sicurezza sotto il palco del bianco signore. Tutti sanno di essere molto più utili qua in cucina, ai container, a portare avanti il campo.

L’indomani sotto il palco poca gente, ho saputo che i TG hanno mostrato tanti primi piani, non era una scelta di regia, la piazza era quasi vuota.

L’Abruzzo non è un salotto per vanitosi.