Setup a local macports repository

(Update: Official Guide Local Repositories)

Setting up a local macports repository is quite easy:

– create a repo folder, like: sudo mkdir /opt/local/var/localports

– update the config sudo vim /opt/local/etc/macports/sources.conf adding file:///opt/local/var/localports

– create your port mirroring the model in /opt/local/var/macports/sources/

– update the index with: sudo portindex /opt/local/var/localports

– install the new port!

Mac OS XP

Micro ApplePrima l’Apple passa a Intel, poi fa un portatile che non compatibile “out of the box” con Windows, aspetta che il primo geniaccio riesca nell’impresa di farcelo partire… e concede al mondo la compatibilità ufficialmente!
Che stanno tramando? Boh, da una parte ora è possibile provare OS X anche su macchine non Apple, dall’altra è possibile far girare Windows su macchine Apple…

Tra quanto compreranno Wine per far girare anche le applicazioni?

Modificare il titolo del teminale da Python

Una delle particolarità di gentoo è l’attenzione ai particolari, ed una delle caratteristiche che rimpiango in altri gestori di pacchetti è l’uso intelligente della barra del titolo della finestra del terminale per comunicare lo stato di avanzamento di una lunga installazione.

Andando a scavare nei sorgenti di portage ho trovato una comoda funzione, xtermTitle(message) (nel file output.py), che modifica il titolo di xTerm (o similari) con il messaggio inviato.

Qua ho adattato (minimamente) la funzione ai miei usi:


def xtermTitle(message):
if os.environ.has_key("TERM") and sys.stderr.isatty():
this_term = os.environ["TERM"]
legal_terms = ["xterm", "Eterm", "aterm", "rxvt",
"screen", "kterm", "gnome"]
for term in legal_terms:
if this_term.startswith(term):
sys.stderr.write("\x1b]2;" + str(message) + "\x07")
sys.stderr.flush()
break

Funziona egregiamente, e fa rimpiangere un po’ meno l’assenza di Growl quando parto con Ubuntu.