Prodi: “Fare la Tav per onorare gli impegni internazionali”

Prodi ad una conferenza sulla TAV
Prodi: “Fare la Tav per onorare gli impegni internazionali” – economia – Repubblica.it

Ha, ha! Onorare gli impegni internazionali? Bella scusa!

La TAV non serve!! Non servirà tra 20 anni!!

* La gente vuole comprare il salame toscano, in Toscana! La mortadella bolognese, a Bologna!
* La gente è stufa di comprare a scatola chiusa, è stufa di comprare cose di origine ignota!
* La gente è stufa di comprare cose che se si rompono non possono essere riparate!

Ci vorrebbe una legge che impedisce l’apertura di nuovi cantieri se non sono stati finiti i lavori nei vecchi cantieri! La Firenze-Grosseto la volete finire di qui a 20 anni o no?

Governo di parolai… e di sicuro rubano anche loro, solo in modo meno evidente… :-(

Come TIM’culo

In un regime di sana concorrenza succedono queste cose?

  • TIM offriva ai nuovi abbonati UMTS 1 mese di traffico gratuito (fino a 250 €) al momento dell’attivazione ed un altro mese dopo 6 mesi. Solo che, se non chiami per protestare loro col piffero che riattivano il bonus dopo 6 mesi… Ignobili sanguisughe!
  • TIM offriva l’invio di sms gratuiti da internet, ma da quando WIND ha interrotto il proprio servizio, in pieno accordo con i taciti dettami del Cartello, anche TIM ha silenziosamente rimosso il proprio!!!

Riassumendo:

  • l’Autority non fa una sega, prendono solo lo stipendio, e questo si sapeva, ma è bello che te lo ricordino così spesso!
  • Due colossi delle telecomunicazioni permettono l’invio gratuito di SMS: WIND, se si dispone di una connessione internet WIND, e TIM se si dispone di un cellulare TIM. Sanno esattamente chi fa cosa ma… non riescono ad interrompere il servizio a chi ne sta abusando e preferiscono interromperlo a tutti!!

Complimenti, indegni dirigenti! Spero che il male che fate vi si ritorca contro… vi si forasse a tutti il canotto di salvataggio attaccato alla barca di sicurezza legata in fondo allo yacht!

Corridoio numero 5

Urlo Val di Susa

L’altra settimana a Firenze si è tenuta una conferenza sui rischi dell’amianto. Piatto forte del dibattito, gli effettivi rischi ambientali del traforo in Val di Susa.

Gli scienziati dicono, in breve: “non sono stati individuati rischi non gestibili con le attuali tecnologie“.

In Francia ad esempio, dove il problema è l’uranio, i comuni hanno chiesto consistenti indennizi e sostanziose facilitazioni prima di “ospitare” i lavori. Dopo brevi trattative il governo ha concesso ai comuni quello che chiedevano e la strada è aperta. Ma…

Continua a leggere